parallax background

Salute sessuale, come mantenerla nel tempo con la prevenzione

28 giugno 2017
Malattie veneree uomo: quali sono, i rischi e come evitarle
18 giugno 2017
Cibi afrodisiaci, ecco quelli che fanno risvegliare la passione ed il desiderio
29 giugno 2017
Tempo di lettura: 2 minuti

Un soggetto viene definito dai medici sano quando non presenta delle malattie e nemmeno dei disturbi. In tal caso l’uomo o la donna visitata dal medico è in piena salute ragion per cui non sono necessari trattamenti, terapie o farmaci che siano finalizzati a curare oppure a correggere eventuali patologie. Tra gli aspetti legati allo star bene spicca la salute sessuale che, nel pieno rispetto di quella che è l’etica non solo sociale, ma anche personale, permette di essere in grado di  avere se si vuole dei figli, così come si può godere dei piaceri del sesso in un contesto di piena padronanza.

Diverso è invece il discorso quando invece un uomo o una donna presenta delle malattie o delle deficienze organiche che vanno ad interferire con le funzioni riproduttive. Per mantenere la salute sessuale uno dei fattori chiave è rappresentato dalla prevenzione in quanto sono tante le malattie e le patologie che sono sessualmente trasmissibili, e che sono più o meno gravi, dall’Aids alla candida e passando per le epatiti, le cistiti, l’herpes, il papilloma virus, le infezioni urinarie e la sifilide solo per citarne alcune.

Per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili non ci sono dei metodi, delle tecniche o dei dispositivi che possano definirsi infallibili e sicuri al 100%. Solo con l’astinenza sessuale, infatti, sarebbe possibile azzerare il rischio di trasmissione di malattie veneree, ma facendo sesso di certo l’uso del preservativo, e fare l’amore nell’ambito di un rapporto di coppia lungo e consolidato, portano in genere ad una riduzione sensibile dei rischi. In altre parole i maggiori rischi per la salute sessuale si corrono di norma facendo sesso con partner occasionali ma anche con il partner se, senza saperlo, ci tradisce con un altro uomo o con un’altra donna.

Il mantenimento della salute sessuale, oltre che basato sulla prevenzione legata al rischio di malattie e di patologie sessualmente trasmissibili, può essere correlato anche con la visione che ogni soggetto ha del sesso e della propria sessualità. In particolare, il miglior modo per vivere la propria sessualità, potendosi sempre esprimere liberamente e comunque sempre nell’ambito del rispetto reciproco, è quello di trovare delle risposte basandosi sempre non solo sui propri sentimenti, ma anche sulle proprie idee e sulle proprie sane convinzioni includendo pure quelle religiose.

Di contro, non solo a livello fisico, ma anche psicologico, la salute sessuale di un individuo può essere messa a rischio da sentimenti che possono spaziare dall’odio alla vergogna e passando per il senso di colpevolezza senza dimenticare le false credenze e tanti altri fattori psicologici che possono emergere andando ad inibire la propria sessualità.

Sexy Shop